Principi

CONDIVIDI

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

I PRINCIPI ISPIRATORI

  • Il pane, il viaggio, il cammino del pane.
  • L’incontro, la conoscenza, che consenta a visitatori e visitati un’esperienza profonda, che arricchisca entrambi.
  • Il pane elemento fortemente identitario, elemento di congiunzione, di mediazione culturale, sociale e turistico in grado di unire le comunità, i territori, i popoli ma anche di essere il filo conduttore per un cammino/viaggio/itinerario: turistico, esperienziale enogastronomico e antropologico, che promuova e valorizzi le valenze identitarie sociali, territoriali, culturali e produttive.
  • Il viaggio attraverso il cammino del pane per incontrare nuovi luoghi, nuovi amici, nuove culture per condividere e conoscere la nostra e l’altrui umanità.
  • Il viaggio attraverso il cammino del pane non solo per scoprire nuove terre, ma anche per fare delle riflessioni, per imparare e migliorarci, aprire le nostre menti senza preconcetti.
  • Il viaggio attraverso il cammino del pane per un turismo esperienziale di qualità, buono per favorire lo scambio di conoscenze e di culture.
  • Il cammino del pane come valore di pace e fratellanza tra i popoli europei. Il pane è un simbolo religioso che accomuna le tre grandi dottrine monoteiste, il Cristianesimo, l’Ebraismo e l’Islamismo. Spezzando un semplice pezzo di pane si possono rimarcare i significati religiosi del pane e i suoi valori simbolici universali per la pace riconosciuti universalmente dalle religioni monoteiste come la solidarietà, la fratellanza, il dono, l’amore per gli altri.
  • Il cammino del pane è un itinerario europeo e Mediterraneo per la pace, un viaggio nelle culture e nelle comunità dei popoli d’Europa che intorno alla cultura della produzione del Pane come prodotto primario per lo sviluppo della civiltà, hanno prodotto le loro tradizioni culturali e le loro identità locali.

I PILASTRI DEL MANIFESTO

  • Il Pane
    I pani tradizionali, il lievito madre, gli ingredienti, i procedimenti di lavorazione e produzione. L’arte della panificazione in tutte le sue espressioni identitarie e tradizionali nelle sue diverse tipologie, rappresentazioni e forme.
  • Le materie prime e i mugnai, i mulini
    Il recupero dei grani antichi, delle produzioni biologiche e sostenibili, delle tecniche di lavorazione artigianali, della qualità delle materie prime, del coinvolgimento dei contadini e dei consumatori nella valorizzazione delle produzioni locali.
  • Le comunità
    Le comunità hanno diritto ad essere protagoniste dello sviluppo sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio e devono beneficiare delle attività economiche, produttive e turistiche non solo in termini di reddito ma anche in termini di qualità della vita.
  • La Partecipazione
    La partecipazione rappresenta uno strumento essenziale per le comunità̀ locali per dare vita ad una forma di sviluppo turistico sostenibile, basato sulle esigenze locali, affinché gli stessi residenti contribuiscano a creare la strategia di sviluppo turistico, anziché́ subirne gli effetti.
  • L’inclusività
    L’inclusività per favorire la partecipazione attiva e completa di tutti gli individui eliminando ogni forma di barriera e di discriminazione
  • La Coesione sociale e culturale
    Condividere e affermare che la cultura è uno strumento che favorisce la coesione sociale e l’inclusione culturale per dare importanza al “valore sociale della cultura”, quale benessere individuale e collettivo.
  • L’Accessibilità
    L’accessibilità per qualificare i servizi di accoglienza. Impegnarsi a ridurre vuol fino a eliminare ogni barriera non solo di mobilità ma soprattutto culturali, artistiche, sportive, naturalistiche, gastronomiche, di benessere.
  • Consapevolezza
    La Consapevolezza nel consumare e viaggiare significa documentarsi sui prodotti, sulle comunità produttive, sui luoghi, soffermarsi, e soprattutto avere il tempo di conoscere, guardandosi attorno, fermandosi a parlare con le persone e a riflettere, con calma assaporando i sapori, i territori, le storie.
  • La Sostenibilità
    Sostenibilità nello sviluppo locale, vuol dire prima di tutto favorire l’economia circolare, valorizzare le comunità, il patrimonio identitario, le tradizioni, l’artigianato locale.
  • La Responsabilità
    Rispettare i costumi, la cultura e gli stili di vita locali, una disposizione d’animo aperta alla conoscenza, all’incontro e al dialogo, senza pregiudizi o preconcetti.
    • L’Economia circolare
      Economia circolare per promuove i territori con l’obiettivo di produrre valore e benessere diffuso, con ricadute dirette sulle comunità̀ locali, che devono essere le principali beneficiarie dell’attività̀ svolta sul loro territorio.
    • La Valorizzazione del patrimonio e dell’eredità culturale
      Impegnarsi a tutelare il paesaggio antico e storico, i beni culturali materiali e immateriali. Conferire valore al patrimonio culturale e a promuoverne le potenzialità, migliorandone le condizioni di conoscenza e incrementandone la fruizione collettiva e individuale.
© 2019 – Cammino del Pane. Powered by Officine delle Idee Società Cooperativa Sociale. – Privacy Policy